Dedicato alle DONNE vittime di violenza
(di qualunque tipo) e
con problemi di dipendenza affettiva

PROGETTO ANTERA

ATTIVARE LA PARTE GERMINALE DEL SE'
Dal riconoscimento del problema alla soluzione

Prevenzione
Creazione della cultura della non violenza
Azione e cura

Il progetto si rivolge alle DONNE con azioni specifiche ma anche agli UOMINI con azioni di creazione della cultura della non violenza e del riconoscimento della pervasività della violenza

Il progetto ha la finalità di aiutare le DONNE ad attraversare un percorso di CONSAPEVOLEZZA della VIOLENZA, della NORMALIZZAZIONE della violenza che viene sostenuta a livello culturale ed aiutare le DONNE a SOSTENERE e ove necessario, riattivare la parte germinale del SE’.
La parte generativa ossia l’antera della propria identità è il substrato attraverso il quale possono essere messe in azione i comportamenti necessari per non subire la violenza (di qualunque tipo essa sia) e sottostare alla dipendenza affettiva.
(Antera – dal greco antheros, che significa “fiorito” termine botanico, è l’elemento che nutre e permette la nascita di altri fiori)

Sensibilizzazione
Sostegno E CURA
Autoconsapevolezza
Azioni sul Territorio

SPORTELLO DI SEGRETARIATO E SOSTEGNO PSICOLOGICO

(presso Centro Polifunzionale del Municipio Roma VII – Via Siderno 1 – Roma)

Dal 01.09.2020 è attivato lo Sportello di segretariato per iscriversi alle attività e lo Sportello di sostegno psicologico.

Martedi e Venerdi ore 9.30 – 13.00

INTERVENTI GRATUITI DI PSICOTERAPIA INDIVIDUALE E DI GRUPPO

GRATUITO PER I PARTECIPANTI

La Paura è una emozione primaria di potenzialemnte importante. Imparare ad utilizzarla aiuta a prevenre le aggressioni.

La difesa personale deriva dalla prevenzione e dalla tecnica.

Corsi di Autodifesa basati sul Sistema Didattico del “Krav Maga”
Obiettivo del corso, considerato primario è porre l’attenzione sull’importanza della prevenzione di un comportamento difensivo, indispensabile per prevenire le aggressioni (fisiche e/o psicologiche) o per essere pronte ad affrontarle. 

L’obiettivo è il “NON Combattimento”

laboratorio teatrale

GRATUITO PER I PARTECIPANTI

Il nostro laboratorio si pone l’obiettivo di intraprendere un percorso di studio ed introspezione che aiuti i partecipanti a potersi esprimere conlibertà, a riscoprire la fiducia in sé stessi e negli altri e a diventare consapevoli delle proprie qualità e del proprio coraggio. Lavoro di squadra, sinergia e confronto saranno le basi con cui affronteremo tutte le fasi di lavoro propedeutiche alla rappresentazione teatrale di fine corso. Nello specifico, il corso sarà suddiviso nelle seguenti attività, che si svolgeranno durante gli incontri settimanali: 

  • Analisi di copioni di autori vari;
  • Lettura e interpretazione del significato dell’opera;
  • Possibilità per i partecipanti di presentare dei propri testi inediti;
  • Studio e caratterizzazione dei personaggi;
  • Discussione sulla singolarità dei personaggi;
  • Analisi e sviluppo delle doti interpretative dei singoli partecipanti;
  • Conoscenza ed uso degli strumenti espressivi; la voce, i gesti, la mimica;
  • Lettura di un ruolo e tecniche di memorizzazione;
  • Preparazione del saggio di fine anno.

Orientamento al lavoro

GRATUITO PER I PARTECIPANTI

Un gruppo che sostiene le donne a vedere e mettere in gioco i propri talenti con l’obiettivo di trovare la propria strada oppure di reinventarsi nel mondo del lavoro.

  • Self-Marketing: l’arte di vendersi
  • Preparazione al colloquio di lavoro
  • Redazione del bilancio delle competenze
  • Questionari, simulaioni e strumenti di analisi
  • Creazione di un Curriculum Vitae Professionale
  • La lettera di presentazione efficace
  • Analisi del mercato del lavoro e delle sue tendente
  • I canali di recrutamento, gli intermediari e le piattaforme online
  • Consulenze individuali per la redazione del proprio progetto professionale.
Sede
Cinema Don Bosco

Via Publio Valerio, 63, 00175 Roma 

Cineforum

GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO POSTI IN SALA

Il Cineforum propone una Rassegna di film inerenti la tematica della violenza e lo affronta con dibattito

Un primo fondamentale elemento di prevenzione e protezione è dunque rappresentato da un cambiamento a livello sociale e culturale che porti a fare emergere sempre più il problema e riconosca e valorizzi la differenza, la reciprocità dei ruoli tra uomo e donna nonché le risorse di ognuno. 

La Rassegna diviene quindi strumento “educativo”, fornendo spunti e riflessioni ai relatori esperti sul comportamento violento e la dipendenza affettiva presenti alle Tavole rotonde.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare riguardo alle tematiche legate alla diffusione di una cultura del rispetto delle differenze, con particolare riferimento alle conseguenze e alle possibili vie d’uscita dai fenomeni della discriminazione nei confronti delle donne, dalla violenza , in un’ottica di promozione di pari opportunità tra uomini e donne ed empowerment femminile.

Gli enti promotori
Il Progetto e' patrocinato da